sabato 24 settembre 2011

Olimpiadi delle Lingue 2ª Edizione



La Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e il Liceo “Raffaello” di Urbino, in collaborazione con il Centro Linguistico d’Ateneo, promuovono, per l’anno scolastico 2011-12, la 2ª edizione delle Olimpiadi delle Lingue col patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale, del Comune di Urbino e la collaborazione dell'ERSU di Urbino.
L’iniziativa nasce con la finalità di “incentivare l’eccellenza nei percorsi di istruzione” (D.L. n.262 del 29-12-2007) relativamente alle discipline linguistiche.

Le Olimpiadi delle Lingue intendono rappresentare un momento qualificante per rafforzare ulteriormente i rapporti tra scuola e Università e procedere congiuntamente verso una incentivazione del peso e del ruolo delle lingue nella scuola superiore e nell’Università e verso una sempre più qualificata proposta didattica, capace di riconoscere l’esigenza delle lingue anche per lo studio di discipline non linguistiche (CLIL).
La riflessione sull’uso e le strutture delle lingue, oggetto della ‘gara’, sarà occasione diretta di confronto tra le squadre partecipanti e dunque modo per saggiare conoscenze e competenze e occasione indiretta per comprendere che le lingue e la formazione umanistica e interculturale sono strumento fondamentale per affrontare in modo consapevole e creativo le sfide della modernità, per inserirsi con maggiori possibilità di successo nella realtà lavorativa.


Per maggiori informazioni consultate il sito http://www.uniurb.it/olimpiadidellelingue/

lunedì 30 maggio 2011

TED: Uso della seta per creare nuovi materiali

In questo video vengono presentate delle nuove applicazioni per la seta, che, come dice anche la sinossi è "uno dei materiali più eleganti della natura".

In questo caso i sottotitoli sono presenti anche in italiano.
Buona Visione !

venerdì 27 maggio 2011

TED: Sir Ken Robinson "changing education paradigms"

Due interessanti e divertenti video di Sir Ken Robinson al TED sui difetti del sistema scolastico.
I video sono in inglese senza sottotitoli, ma il video animato ha diverse scritte che premettono di seguirlo agevolmente.
Ne consiglio a tutti la visione. Ha un punto di vista sulla scuola decisamente originale.
Buona Visione...


Il video animato...
http://www.ted.com/talks/ken_robinson_changing_education_paradigms.html

La versione integrale del video...
http://www.youtube.com/watch?v=mCbdS4hSa0s

E un video un po' più datato..


lunedì 23 maggio 2011

TED: Uso dei virus per creare strutture nanometriche

Interessante intervento di Angela Belcher al TED. Il video è in inglese con la possibilità di attivare i sottotitoli (solo in inglese ed arabo) per comprendere meglio il discorso.
Per ascoltare meglio la pronuncia delle singole frasi è possibile utilizzare anche il transcript interattivo (Open interactive transcript) che permette di vedere la trascrizione dell'intervento e di cliccare su una frase qualsiasi per ascoltare il discorso da quel punto in poi.
Lo potete trovare nella parte destra della finestra.

Descrizione:
Inspired by an abalone shell, Angela Belcher programs viruses to make elegant nanoscale structures that humans can use. Selecting for high-performing genes through directed evolution, she's produced viruses that can construct powerful new batteries, clean hydrogen fuels and record-breaking solar cells. At TEDxCaltech, she shows us how it's done.

Traduzione:
Ispirata da una conchiglia abalone, Angela Belcher programma i virus per creare eleganti strutture in scala nanometrica che l'uomo può usare. Selezionando geni ad alte prestazioni attraverso l'evoluzione diretta, lei ha prodotto dei virus che possono costruire potenti batterie nuove, combustibili a idrogeno pulito e celle solari da record. A TEDxCaltech, lei ci mostra come viene fatto.

Buona visione!

martedì 10 maggio 2011

Navigatore per il materiale Multimediale del C.L.A.

Il Centro Linguistico d'Ateneo ha sviluppato un sistema sperimentale per consentire agli studenti di usufruire del materiale multimediale disponibile al C.L.A. come le vecchie prove d'esame. Questo è stato reso possibile dal fatto che negli ultimi anni il Centro Linguistico d'Ateneo ha progressivamente digitalizzato (ai fini di backup) buona parte del materiale audio e video.
Prima dell'introduzione di questo sistema gli studenti erano costretti (e ancora lo sono se le postazioni disponibili sono tutte occupate) a cambiare le cassette audio ogni volta che avevano finito una prova d'esame; quindi dovevano uscire dal laboratorio C (quello delle esercitazioni individuali) e andare in segreteria a cambiare la cassetta.
Questo, soprattutto a ridosso delle sessioni d'esame, si traduceva in un via vai di persone sulle scale per cambiare le cassette che, essendo in numero limitato a volte tra l'altro erano indisponibili.
Il sistema si pone come scopo proprio quello di rendere autonomi (nel limite di un singolo fascicolo di riferimento che al momento rimane cartaceo) gli studenti che vogliono fare più prove.

La prima schermata del navigatore che appare è la seguente:


Il navigatore è diviso in due parti principali, la parte di sinistra sono i controlli di navigazione, cioè la parte dove è possibile fare le scelte. Nella prima schermata ad esempio la scelta è tra i contenuti audio e quelli video. Se si clicca su audio la schermata diventa:



Nella parte alta della parte destra è possibile vedere le scelte già effettuate fino a questo momento ed è possibile cliccare su una di esse per tornare a quella.
Man mano che si prosegue la scelta si affina fino ad arrivare alla selezione dei brani veri e propri.
Ad esempio per gli esami di inglese del 3° anno CL4 la schermata finale è la seguente:


A questo punto cliccando su una qualsiasi delle prove questa verrà aperta nella parte inferiore della parte destra in questo modo:



La stessa cosa vale anche per parte video.

Il sistema è stato realizzato utilizzando dei vecchi PC obsoleti del Centro Linguistico d'Ateneo che sono stati riformattati per poter fungere da web server (linux debian) e da navigatore, e con del software prodotto dal Centro Linguistico d'Ateneo stesso.
Per ora sono disponibili solo due postazioni in via sperimentale, ma speriamo in futuro di poter ampliare il sistema con altri pc recuperati.
Suggerimenti o critiche sono ben accetti.
Buon lavoro...